Mercoledì, 05 Dicembre 2012

COMUNICATO STAMPA DEL RAPPRESENTANTE DEL COMITATO PER LE TECNOLOGIE AEROSPAZIALI DELLA REPUBBLICA DEMOCRATICA POPOLARE DI COREA
(Press-release dell’Ambasciata della RDPC nella Federazione Russa)

La RDPC lancerà un nuovo satellite con destinazione stabilita progettato con le proprie forze e tecnologie in conformità delle raccomandazioni del grande dirigente Kim Yong-il.

I nostri scienziati ed ingegneri, fatta l'analisi dei difetti riscontrati dopo il lancio dello scorso aprile, hanno svolto un approfondito lavoro di perfezionamento della affidabilità e precisione del vettore e del satellite e quindi completato la fase di preparazione del lancio.

La seconda versione del satellite “Kwangmyong-3”, pronto per il lancio, è come la precedente uno sputnik per l'osservazione della Terra con una orbita polare e per mezzo del vettore “Umha-3” sarà lanciato dal cosmodromo Sohae nel distretto di Ch'osan nella provincia di Pyongyang Nord in direzione sud nel periodo compreso fra il 10 e il 22 dicembre c.a.

La traiettoria è stata fissata in maniera tale che i relitti del vettore che si formeranno durante il lancio non pregiudicheranno la sicurezza dei paesi confinanti.

La RDPC nel corso del lancio avvenuto nello scorso aprile ha assicurato la massima trasparenza e la natura pacifica di tale operazione di lancio di un satellite con finalità scientifiche, ha rafforzato la fiducia internazionale nel settore della ricerca spaziale e dei lanci di satelliti. Anche stavolta saranno rispettate le regole e le norme internazionali nella sfera dei lanci spaziali.

L'imminente lancio del satellite sarà per il nostro popolo motivo di soddisfazione per il suo impegno volto alla costruzione di uno stato potente e florido e rappresenterà altresì una tappa importante nello sviluppo, a livelli nuovi e più elevati, della tecnologia nazionale per la conquista pacifica dello spazio.

Pyongyang, 1 dicembre 2012 (anno 101 del calendario Juche).
da : http://www.vkpb.ru  del  02.12.2012

NOTA: la notizia del lancio di un satellite da parte della RDPC è stata accolta con una certa preoccupazione negli ambienti ufficiali russi, che avrebbero chiesto alla Corea del Nord di non effettuarlo. Al contrario, il Partito comunista pansovietico dei bolscevichi (VKPB) ha auspicato il successo del lancio con una breve presa di posizione chiara e netta del suo segretario generale N.A.ANDREEVA: “Il CC del VKPB appoggia totalmente il programma di ricerca scientifica del Comitato per le tecnologie aerospaziali della RDPC per lo studio dello spazio a fini di pace e negli interessi dell’intera umanità. Siamo certi che le ricerche del Centro aerospaziale della RDPC costituiscono un sostanziale contributo alla causa della pace in tutto il mondo e possono riportare alla ragione i fomentatori più frenetici di un nuovo conflitto mondiale, ovverosia gli Stati Uniti. Auguriamo ai nostri amici coreani di avere successo nella loro attività di studio dello spazio a fini pacifici”. (S.T.)

 

Letto 653 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.