Giovedì, 28 Marzo 2013

IL CC DEL VKPB SULL’AGGRAVAMENTO DELLA SITUAZIONE NELLA PENISOLA COREANA
26 marzo 2013

In questo momento, a causa delle incessanti provocazioni degli Stati Uniti contro al RDPC, dei sofisticatissimi tentativi degli USA di costringere in tutti i modi la RDPC a dover rispondere alle azioni statunitensi e della Corea del Sud, la situazione nella penisola coreana si è ormai spinta fino alla soglia pericolosa dell’inizio di aperte azioni belliche tra le parti contrapposte, gli USA e la RDPC. Il fatto che entrambi i paesi siano in possesso di armi atomiche rende possibile il loro impiego in questa contrapposizione. Ciò significa che nuovamente il mondo è spinto dagli imperialisti sull’orlo della esplosione di un nuovo conflitto mondiale, la Terza Guerra Mondiale, a questo punto termonucleare. E’ evidente che la guerra continua ad essere l’unico mezzo di mantenimento del dominio da parte del mondo imperialistico, precipitato in una abissale crisi sistemica e in stato agonizzante. Ogni persona ragionevole comprende che la guerra mondiale con l’impiego degli ordigni atomici finirebbe per distruggere ineluttabilmente la vita stessa sul nostro pianeta e la civiltà.

Ci rivolgiamo a tutti gli uomini del pianeta Terra, indipendentemente dalle loro convinzioni e orientamenti politici, dalla loro fede e nazionalità, dalla razza e dall’età, affinché riflettano seriamente sulle conseguenze inevitabili di una guerra termonucleare scatenata dagli Stati Uniti, nella quale non ci saranno vincitori. Questa guerra non risparmierà nessuno dei viventi, indipendentemente dal luogo di residenza e dalla distanza dalla Penisola coreana.

Facciamo appello a tutti i cittadini della Terra affinché facciano tutto il possibile onde impedire il massacro termonucleare mondiale per gli interessi criminali dei prestigiatori della finanza mondiale invasati e fuori di testa.

Ci rivolgiamo al Consiglio di sicurezza dell’ONU perché la smetta di fare il servo obbediente degli Stati Uniti e si ricordi dei suoi doveri in quanto organizzazione preposta ad agire negli interessi dell’umanità intera.

Fermiamo gli aggressori americani impazziti, impediamo lo scoppio di una nuova guerra mondiale, il che è dovere di tutti i popoli della Terra amanti della pace ed unica possibilità di sopravvivenza che ci riserva oggi la storia.

Giù le mani dalla Repubblica Democratica Popolare di Corea!

Leningrado, 26.03.2013

Traduzione dal russo

 

Letto 839 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.