Sabato, 23 Marzo 2013

DICHIARAZIONE DEL C.C. DEL VKPB SULLA SITUAZIONE NELLA PENISOLA COREANA
22 marzo 2013

Abbiamo ripetutamente dichiarato in precedenza che il Partito Comunista Pansovietico dei Bolscevichi ha appoggiato e appoggerà la politica del Songun, cui si attiene la dirigenza della RDPC. Appoggiamo totalmente lo svolgimento degli esperimenti nucleari da parte della RDPC ed il lancio del satellite artificiale della Terra mediante vettori di fabbricazione nazionale, il ché dimostra che la RDPC si è costituita un affidabile scudo nucleare, che nelle attuali condizioni rappresenta l’unico modo effettivo di difendere il paese dall’aggressione esterna.

Noi però non appoggiamo la dichiarazione del Ministero degli Esteri e di altre strutture della RDPC circa la possibilità che questa sferri il colpo nucleare preventivo contro i propri nemici, poiché ciò porrebbe il paese socialista alla stessa stregua dell’aggressore che fomenta la Terza guerra mondiale termonucleare, ossia gli Stati Uniti. L’apparente vantaggio militare immancabilmente finirebbe per risolversi in una sconfitta politica di ciascuna delle parti che osasse sferrare il colpo nucleare preventivo. Nella contrapposizione RDPC-USA sulla penisola coreana non è solo in ballo la vita dei cittadini nordcoreani, ma anche quella degli abitanti dei paesi confinanti e in definitiva l’umanità intera.

Leningrado, 22 marzo 2013

Traduzione dal russo
Letto 671 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.