Mercoledì, 26 Novembre 2014

ALLE STELLE LA FUGA DI CAPITALI DALLA RUSSIA

Il sito ufficiale del Ministero dello sviluppo economico della Federazionre Russa ha annunciato che la fuga di capitali dalla Russia è ammontata ad ottobre a 28 miliardi di $, il massimo dall'inizio dell'anno

 

Precedentemente la Banca centrale aveva informato che l'esportazione netta di capitali dalla FR ad opera di banche e imprese nel periodo gennaio-settembre 2014 è stato pari ad 85,2 miliardi di $ con un incremento di 1,9 volte sul 2013. In particolare, nel terzo trimestre di quest'anno il deflusso è assommato a 13 miliardi di $.

 

"Sovetskaja Rossija" ha chiesto al prof. JU. KATASONOV, ordinario di  scienze economiche, un suo commento sui dati sopra riferiti, spiegando cosa siano tutti questi soldi portati fuori dal paese dall'inizio dell'anno, oltre 112 miliardi di dollari, e come questo fenomeno si rifletta sulla economia russa e sul bilancio dello stato.

 

Ecco cosa ha detto il prof. Katasonov.

 

- Di recente avevo scritto su questo tema, riportando più o meno le medesime cifre. Vi è un deflusso di capitale straniero ed anche di capitale che formalmente è russo, risulta difficile distinguere con esattezza. Infatti alcuni protagonisti dei processi d'investimento sono strutture offshore. Personalmente ritengo che le strutture offshore sono in sostanza già strutture non più russe o quasi russe. Cone è scritto nei Vengeli, "dove sono i vostri tesori, lì è il vostro cuore". Credo che coloro i quali posseggono conti offshore o società offshore si debbano registrare come non residenti o cittadini con doppio passaporto.

 

Quali sono gli effetti del deflusso di capitali? C'è ovviamente un dissanguamento dell'economia, un abbassamento delle riserve auree, poichè l'esport di capitale determina un'accentuata domanda di valuta. Quando un investitore straniero viene in Russia cambia valuta in rubli, quando se ne va fa il contrario. Allora si determina una brusca caduta del corso del rublo sui mercati valutari con tutte le coneguenze che ne derivano. Si può andare oltre in questa concatenazione di cause ed effetti, comunque quando prendiamo in esame un problema così attuale come quello del  corso del rublo dobbiamo sapere che la prima causa del suo calo sta nel deflusso crescente di capitale.

 

Fonte: www.sovross.ru, 22.11.2014

Letto 686 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.